libya-human-traffic-narciso-contreras-01

I missionari: patto scellerato Italia-Libia

Presa di posizione della Conferenza degli istituti missionari italiani contro le politiche dell’Italia per fermare i migranti in Libia e contro la criminalizzazione della ong. La Cimi chiede l’apertura di corridoi umanitari per chi fugge dalle guerre e una seria politica economica verso i paesi da cui provengono i migranti economici.
di Conferenza degli istituti missionari italiani (Cimi)

http://www.nigrizia.it/notizia/i-missionari-patto-scellerato-italia-libia/notizie

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus
07-zumbo_

Metodo di coscientizzazione di Paulo Freire per insegnare l’italiano ai migranti

“Alfabetizzare non è insegnare a ripetere parole,ma a dire la propria parola”

Siamo contente di invitarvi a partecipare a un percorso di formazione e sperimentazione del metodo di coscientizzazione di Paulo Freire nell’insegnamento dell’Italiano a persone migranti.

L’incontro si svolgerà a Rovereto il 28-29 ottobre 2017; la formatrice sarà Anna Zumbo.
Il percorso è rivolto a alfabetizzatori/trici, insegnanti, educatrici/ori, cittadini/e intereressate/i; il numero massimo è di 25 iscritte/i, per poter applicare una metodologia attiva con coinvolgimento diretto delle/i partecipanti.

Iscrivetevi entro il 20 ottobre compilando il modulo ed effettuando il pagamento su:
www.studiokappa.it/?page_id=4059

In allegato trovate le informazioni dettagliate; se ci fosse bisogno di ulteriori chiarimenti, scrivete a: saruzca@gmail.com
Vi aspettiamo,

Studio Kappa, Popoli in Arte e il Comitato delle associazioni per la Pace e i Diritti Umani di Rovereto

(altro…)

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus
malgazonta2017

“Questa è una strada vergognosa e disumana” di Vincenzo Passerini CNCA

Pubblichiamo l’orazione ufficiale per Malga Zonta, pronunciata da Vincenzo Passerini, Presidente Comunità di Accoglienza. ”

Non possiamo far finta di non sapere il destino che aspetta questi esseri umani in mano ai libici, in mano alle bande e alle milizie che si spartiscono e contendono il potere in quel paese con il quale facciamo accordi e che lucrano sulle spalle dei migranti detenuti, come documenta un recente rapporto delle Nazioni Unite. Anche ai tempi degli uccisi che noi oggi qui ricordiamo si fingeva di non sapere che destino attendeva tanti ebrei deportati. Anche noi oggi sappiamo e non possiamo tacere. Non è questa la strada per affrontare il dramma dei profughi. Questa è una strada vergognosa e disumana.”

(altro…)

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus
padrezarai

Solidarietà a Padre Mussie Zerai

Piena solidarietà con l’operato di Padre Mussie Zerai, il prete della diocesi di Milano di origine eritrea da anni impegnato nell’assistenza ai migranti ed emarginati e nella denuncia, davanti alle maggiori autorità internazionali, di tratte di schiavi, traffici di organi e di bambini. In questi giorni padre Zerai è stato indagato dalla Procura di Trapani nell’ambito dell’inchiesta sulle Ong che soccorrono migranti in mare. Attraverso l’agenzia Habeshia da lui fondata, padre Zerai punta a favorire l’integrazione degli immigrati sul territorio nazionale e ad attività di sostegno a progetti di rientro nel paese di origine. L’organizzazione assicura inoltre ai migranti, ai profughi e ai rifugiati assistenza amministrativa, legale, di formazione e servizi in sintonia con lo scopo associativo. L’agenzia ha anche lo scopo di sviluppare e partecipare ad attività di solidarietà, di lotta contro il razzismo, le discriminazioni e l’emarginazione sociale. 

(altro…)

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus
incontro-orto-apr2017 (2)

ComunOrto 2018/2019: cura della terra e delle relazioni

«Nessuno educa nessuno, nessuno si educa da solo, gli uomini si educano insieme, con la mediazione del mondo» diceva Paulo Freire, ed oggi questa frase risulta ancora vera se non si vuole far diventare i problemi di questo millennio sfide insormontabili per individui solitari. Queste poche parole del grande pedagogo brasiliano ispirano l’equipe di lavoro di comun’Orto che ha scelto di cercare nella pratica una modalità di lavoro di gruppo/comunità che aiuti il singolo a riprendere potere sulle proprie azioni e a imparare a inserirle in contesti più ampi dove queste possano trovare risonanza e acquisire significato e potere di cambiamento.

(altro…)

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus
FotodigruppoForst

Dalla parte di chi difende i diritti umani: incontro con il Relatore Speciale ONU Michel Forst

 

“È in corso una vera e propria guerra contro i difensori e le difensore dei diritti umani nel mondo, e sono necessari strumenti e strategie di protezione più efficaci”. Durante l’evento “Dalla parte di chi difende i diritti umani”, tenutosi lunedì 8 maggio presso la sede della FNSI (Federazione Nazionale della Stampa) a Roma, il Relatore Speciale ONU sui Difensori e le Difensore dei Diritti Umani Michel Forst ha denunciato sempre più attacchi mirati contro chi lotta in modo pacifico per difendere i diritti umani.

(altro…)

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus
libia-italia

Migration compact, un patto scellerato – p. Alex Zanotelli

di padre Alex Zanotelli

“Siamo stati capaci di chiudere la rotta balcanica,- ha detto il Presidente della Commissione Europea, Tusk-possiamo ora chiudere la rotta libica.” Parole pesanti come pietre pronunciate in occasione del Memorandum firmato a Roma il 2 febbraio dal nostro Presidente del Consiglio Gentiloni con il leader libico Fayez al Serraj, per bloccare le partenze dei migranti attraverso il canale di Sicilia. E’ la vittoria del cosidetto Migration Compact (Patto per l’Immigrazione), portato avanti con tenacia dal governo Renzi e sostenuto dall’allora Ministro degli Esteri ,Gentiloni. “L’Unione Europea tradisce i principi cardine della civiltà giuridica e viola la base democratica sulla quale si fonda la pacifica convivenza dei cittadini” afferma il presidente dell’Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione, avv. Lorenzo Trucco.

(altro…)

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus
A man waves Turkey's national flag as he with supporters of various political parties gathers in Istanbul's Taksim Square during the Republic and Democracy Rally organised by main opposition Republican People's Party (CHP), Turkey, July 24, 2016.  REUTERS/Osman Orsal

Appello dopo il fermo dell’avvocata Barbara Spinelli

Lo scorso 14 gennaio Barbara Spinelli, avvocata, attivista dei diritti umani e dei diritti delle donne, componente della Associazione Giuristi Democratici, è stata respinta alla frontiera turca come persona pericolosa per la sicurezza nazionale, con divieto perenne di entrare in Turchia.Stava entrando nel paese per partecipare come relatrice al Convegno” il sistema giudiziario sotto lo stato di emergenza in Turchia” che il 14 e il  15 gennaio si svolge ad Ankara.

(altro…)

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus
31dic-corradini-2

Fiaccolata e appello per il diritto alla mobilità

31 dicembre 2016Capodanno solidale 

Dopo aver visto insieme la proiezione del film-documentario ‘Io sto con la sposa’ si è tenuta la tradizionale fiaccolata dell’ultimo dell’anno – quest’anno ribattezzata “per l’Accoglienza, la Pace, la Nonviolenza attiva, il Disarmo e contro il terrorismo” – che ha visto la partecipazione di duecento persone che hanno ricordato il record negativo di naufragi nel Mediterraneo.

(altro…)

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus