testata-invito-cena-Mukwege-18.10

Cena solidale con il dottor Denis Mukwege – sabato 18 nov Rovereto

In vista della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne del 25 novembre indetta dall’Assemblea Generale della Nazioni, nell’ambito degli eventi che ospiteranno il dottor Denis Mukwege in Trentino siamo felici di invitarLa alla “Cena Solidale a favore del Panzi Hospital” nel sud Kivu (RD Congo) sabato 18 novembre p.v. ad ore 19:00 presso la sala Cristina della parrocchia della Sacra Famiglia a Rovereto, in piazzale Defrancesco, civico n° 1.

L’iscrizione dovrà effettuarsi entro il 16 novembre p.v. tramite mail africa.cava@gmail.com o chiamando il n° 348 8861001 (Maria Grazia).

Per motivi organizzativi e di sicurezza si prega di comunicare nome, cognome, n° telefono, indirizzo completo, eventuale nome dell’associazione di appartenenza per ogni persona che intenderà incontrare il nostro ospite.

Il Coordinamento delle Associazioni della Vallagarina per l’Africa – CAVA – che vede coinvolte ben 15 associazioni del basso Trentino è parte attiva di tale evento e, con la presente, si pregia di averLa quale gradito ospite alla manifestazione.

Promuovono le associazioni: CAVA, ACCRI, Comitato delle Associazioni per la Pace e i Diritti Umani, Africa Tomorrow, COOPI Trentino, Il Melograno, Mlal, Sishu, Spagnolli Bazzoni, Tam Tam Per Korogocho, Gruppo Autonomo Volontari;

in collaborazione con: Forum trentino per la pace e i diritti umani, Liceo L. Da Vinci e Liceo G. Galilei, Peace Walking Man;

progetto sostenuto da: Provincia autonoma di Trento e Comunità della Vallagarina.

 

L’intero importo delle Vostre offerte sarà donato per le attività del Panzi Hospital

I costi della cena sono sostenuti dalle associazioni:

invito-cena-Mukwege-18.10

FB event : https://www.facebook.com/events/734733616720608/
DOVE?   ROVERETO   Sala Cristina

presso la parrocchia Sa-cra Famiglia—Piazzale Defrancesco 1


QUANDO?  
Sabato 18 novembre 2017—Ore 19:00

PRENOTAZIONI

Info e prenotazioni

cava.africa@gmail.com

348 8861001

Prenotazioni entro il 16 novembre

MENŬ

Bro brusà, polenta con crauti e spezzatino, dolce trentino

CENA AD OFFERTA
Si consiglia un’offerta di   € 15,00 per studente, € 20,00 per adulto.
gratis per bambini fino ai 10 anni.

Mukwege-programma-Trentino

 

CHI E’ IL DOTT. MUKWEGE?

Il dottor Denis Mukwege è un gigante sorridente con lo sguardo pacifico e la voce rassicurante. Così viene descritto da chi lo ha incontrato e dalle migliaia di donne vittime di violenza sessuale che ha curato nel suo ospedale, il Panzi Hospital nel Kivu Sud,

la provincia più insanguinata della Repubblica Democratica del Congo.

Ha ricevuto negli anni diversi riconoscimenti per il suo lavoro, tra i quali:

Premio delle Nazioni Unite per i Diritti Umani nel 2008,

Premio Sakharov per la libertà dipensiero dal Parlamento Europeo nel 2014;

Premio internazionale Primo Levi 2014.

È stato candidato al Nobel per la Pace nel 2014.

Nato a Bukavu (Repubblica Democratica del Congo) nel 1955, dopo la laurea in medicina conseguita presso l’Università del Burundi e la specializzazione in ostetricia e ginecologia ottenuta in Francia, è rientrato nel suo Paese. Nel 1988 ha fondato il Panzi Hospital la cui opera fa conoscere al mondo le atrocità subite dalla popolazione congolese e, soprattutto, dello stupro collettivo come arma di guerra. Suo malgrado, infatti, la sua specializzazione – riconosciuta a livello mondiale – ha dovuto diventare la ricostruzione degli organi genitali delle donne vittime di violenza sessuale.

Il suo impegno l’ha portato a divenire un riferimento per il popolo congolese e per questo, oggi, in molti lo vorrebbero alla guida del Congo come presidente di transizione, in attesa che si organizzino nuove elezioni. Infatti, l’attuale presidente Joseph Kabila non vuole lasciare nonostante il suo mandato sia scaduto dal dicembre 2016.

Un riferimento per i congolesi, ma anche una voce ascoltata a livello

internazionale: numerosi sono i suoi interventi presso le Nazioni Unite, il

Parlamento Europeo e di fronte ai capi di Stato di molti Paesi.

Una voce che non poteva non infastidire i colpevoli di queste violenze che nel 2012, dopo numerose minacce, organizzano un assalto armato da cui il dott. Mukwege e la sua famiglia si salvano per il sacrificio di una guardia del corpo.

Per questo è costretto, ancora oggi, a vivere sotto scorta.

Grazie alla testimonianza che il dott. Mukwege porterà a Trento il 17 e

18 novembre sarà possibile ricostruire una delle più grandi tragedie ignorate dei nostri tempi e conoscere la vita di un eroe moderno che ha deciso di dedicarsi completamente alla cura dei suoi pazienti più vulnerabili, divenendo così “il medico che ripara le donne”.

 

La sua storia è raccontata dalla giornalista belga Colette Braeckman n e l s a g g i o

Muganga – la guerra del dott. Mukwege, edito da Fandango.

 

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus