TESTATA-sito-percorso

(Per)corso di agricoltura collettiva 2017

comun’Orto è sempre avanti! Sta per partire un percorso pratico rivolto a chi vuole ‘mettere le mani nella terra’ e scoprire di più sull’affascinante mondo degli orti comunitari.

2 pomeriggi a settimana, 8 settimane in tutto. Il percorso è rivolto a 5 richiedenti asilo e 5 appassionati / interessati / volontari.

Lunedì e mercoledì dalle 14.30 alle 17.30

Inizio il 15 maggio con un incontro (nell’orto, tempo permettendo), per conoscerci e conoscere il perCORSO.

Aspiranti ortolani fatevi avanti!

Per partecipare contattare Carlo Bettinelli al 333 1772900 oppure venite al primo incontro informativo il 15 maggio al comun’Orto Ghandi
Il percorso è organizzato grazie al prezioso sostegno dell’Assessorato ai Servizi sociali del Comune di Rovereto.

 

+++++++

Attività previste dal progetto ‘(Per)corso di agricoltura collettiva 2017’

comun’Orto – Terra che accoglie, unisce e produce

 

Le attività di progetto saranno realizzate nei due orti comunitari (Driopozzo e Gandhi), privilegiando l’orto Gandhi perché più ampio, funzionale e suggestivo. Quindi spesso si parlerà di orto, anziché di orti.

Fondamentale sarà l’apporto di un esperto che possa occuparsi continuativamente degli orti, che sia competente e sappia relazionarsi positivamente con i volontari, con i richiedenti asilo, con l’amministrazione comunale e con tutte le organizzazioni e gruppi coinvolti. Dal punto di vista tecnico l’esperto predisporrà un piano di coltivazione annuale, si occuperà dell’organizzazione dei percorsi e delle attività che il progetto prevede di realizzare, dell’organizzerà gli eventi nell’orto e si occuperà di mantenere produttivo l’orto durante tutta la stagione.

Nel periodo Maggio-Settembre 2017 sono previsti tre percorsi di avvicinamento all’agricoltura sinergica e naturale aperti alla cittadinanza, della durata di 8 settimane ciascuno per 7 ore settimanali. Ogni corso prevede 56 ore, per un totale di 168 ore.

I gruppi saranno composti da cittadini interessati all’orticoltura naturale e richiedenti asilo, per un massimo di 10 persone.

I richiedenti asilo saranno individuati dalla Cooperativa Sociale Punto d’Approdo, che fa parte di comun’Orto, tra gli ospiti delle strutture del progetto di “Accoglienza Straordinaria” della Provincia di Trento, coordinandosi con i responsabili e gli operatori delle strutture.

I richiedenti asilo che parteciperanno a questi percorsi formativi potranno conoscere le tecniche utilizzate in agricoltura e sperimentarsi in un ambito lavorativo. Al termine del tirocinio, al responsabile dell’area integrazione al lavoro del Cinformi verrà consegnato un foglio di presenza e di valutazione dell’acquisizione dei prerequisiti lavorativi e al richiedente un attestato di partecipazione durante una cerimonia informale con operatori dell’équipe, volontari e amici di comun’Orto.

Prima dell’avvio di ogni singolo percorso si prevede di organizzare un incontro con i futuri partecipanti per raccogliere aspettative e conoscere bisogni particolari.

All’inizio di Maggio i referenti di comun’Orto organizzeranno un incontro di presentazione del progetto, aperto alla cittadinanza, volto al coinvolgimento di nuovi volontari interessati ad iniziare questi tre percorsi.

La persona responsabile per Punto d’Approdo monitorerà la presenza e la partecipazione dei richiedenti alle attività, che prevedono pratica orticola, incontri e scambi culturali negli orti, nelle scuole e presso le associazioni. Le proposte formative avranno una forte base pratica perché fondamentali sono l’apprendimento esperienziale e l’agire per un obiettivo comune.

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus