Nous sommes charlie – Condanne arabe e islamiche

 

 

Je suis Charlie

 

La Rete della Pace si unisce alle tante voci che hanno riempito Piazza Farnese, per portare la solidarietà alla Francia ed ai familiari delle vittime dell’orribile strage avvenuta a Parigi nei locali della rivista satirica Charlie Hebdo.

Ancora una volta la violenza e la barbarie sfidano la democrazia e le libertà, in Francia come in Pakistan, come in Nigeria, come in tutti quei luoghi dove non siamo stati in grado di costruire condizioni di vita dignitose, convivenza e rispetto tra culture e religioni diverse.
Il problema è globale, ci coinvolge e ci interroga tutti quanti. Alla barbarie senza barriere e senza frontiere dobbiamo rispondere conl’estensione universale dei diritti, con la legalità, con la politica alta, coerente e coraggiosa, con la cooperazione tra i popoli e con l’eliminazione delle povertà, delle discriminazioni, delle nuove forme di schiavismo, della tratta umana.
Nous sommes charlie !!!

La Rete della Pace (altro…)

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus

Non dimenticate l’ospitalità: potreste accogliere degli angeli

Ammonticchiati là come giumenti

sulla gelida prua mossa dai venti,
migrano a terre ignote lontane,
laceri e macilenti,
varcano i mari per cercar del pane.
Traditi da un mercante menzognero
vanno, oggetto di scherno, allo straniero,
bestie da soma, dispregiati iloti
carne da cimitero
vanno a campar d’angoscia in lidi ignoti.
Vanno ignari di tutto, ove li porta
la fame, in terre ove altra gente è morta;
come il pezzente cieco e vagabono
erra di porta in porta,
essi, così, vanno di mondo in mondo. (altro…)

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus

Fiaccole e festa per l’accoglienza al capodanno solidale 2015

 

Fiaccole a festa

 

Chiusura d’anno nel segno dell’impegno con la richiesta delle associazioni e nel commento di Vincenzo Passerini di accoglienza vera per chi scappa dalla guerra e dalla povertà come era successo ai nostri nonni durante l’ultimo secolo. “La strada dell’accoglienza è quella che può dare risultati migliori in un momento storico in cui le migrazioni sono normalità della globalizzazione e non emergenza” ha esortato Vincenzo Passerini. (altro…)

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus