No alle atomiche, No al ‘Dal Molin’

Pochi giorni fa, le centinaia di aderenti al Comitato ‘Via le Bombe’ hanno finalmente ricevuto la notizia che aspettavano da tempo: l’atto con cui, nel dicembre 2005, cinque pacifisti pordenonesi citarono in giudizio il governo Bush è stato correttamente notificato al Segretario di Stato statunitense ed è così scongiurato il rischio di un nuovo rinvio, come era già successo lo scorso 7 luglio, nel corso della prima udienza.
La causa potrà quindi regolarmente iniziare il suo iter giudiziale, a partire dalla prossima udienza, fissata per il 23 marzo, presso il Tribunale di Pordenone.

(altro…)

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus

Base Dal Molin – Per un referendum a Vicenza

Il Gan ha mandato una lettera ai giornali di Vicenza per il sostegno al referendum in opposizione alla base ‘Dal Molin’.

Siamo solidali con i cittadini e i Comitati di Vicenza che si oppongono all’allargamento della Base di Dal Molin e chiedono un referendum che permetta di consultare il pensiero della popolazione.

Invitiamo il Sindaco di Vicenza a mantenere il suo ruolo di super-partes e rispettare le richieste dei cittadini/e che abitano i territori interessati.

Facciamo appello alle forze democratiche della città affinchè appoggino questa legittima esigenza della popolazione ad essere consultata attraverso referendum. (altro…)

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus

Cittadinirovereto.it – il 26 gennaio parte il percorso sulla partecipazione

Cittadini Rovereto

A presentare il percorso sul tema partecipazione è Paolo Michelotto. Vicentino di origine e roveretano di adozione, Paolo ha fatto parte di un gruppo di iniziativa per la democrazia diretta ed il bilancio partecipativo che si chiamava “Più democrazia”.

A Vicenza ha lavorato alla proposta del primo referendum per introdurre il referendum abrogativo e propositivo di iniziativa popolare. Lo strumento a Rovereto c’è ma ha il limite del quorum al 50% che inesca le dinamiche dell’invito all’astensione e boicottato da molte forze per non far raggiungere il quorum. (altro…)

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus

Il cacciabombardiere F35 e la sconfitta dell’Europa

Il nuovo anno sembra essere iniziato nel migliore dei modi per Finmeccanica, che ha ricevuto da Roma il disco verde per le attività legate al cacciabombardiere del futuro: l’americano F35 Lightning II. La decisione assunta dal governo Prodi dovrebbe avere spazzato via definitivamente la nuvolaglia che di tanto in tanto tornava a farsi minacciosa su questo programma di primissima importanza, non solo per l’Aeronautica (che tra qualche anno dovrà sostituire Amx e Tornado), ma anche per la Marina (che, senza, rischierebbe di trovarsi per la seconda volta nella sua storia recente con una portaerei senza aerei). (altro…)

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus