Anche Follonica tra i comuni contro la riforma

IL CONSIGLIO COMUNALE DI FOLLONICA

 

PREMESSO CHE

il Comune di Follonica, al comma 1 dell’art. 1 dello Statuto Comunale promuove e sostiene ogni iniziativa ed azione che tendano al concreto conseguimento dei valori fondamentali della pace, della solidarietà, della democrazia, dell’integrazione e della libertà e che al comma 4 dell’art.3 del suo Statuto, si impegna a “promuovere il dialogo, la cooperazione e la pacifica convivenza tra i popoli”;
che l’art.2 della legge 26 febbraio 1987 n.49 prevede espressamente che Regioni, Province autonome ed Enti Locali possano svolgere attività di cooperazione con Paesi in via di sviluppo;
che il successivo comma 4 dell’art. 3 dello Statuto prevede l’impegno del Comune a riconoscere nella pace un diritto fondamentale dei popoli favorendo l’incontro tra le città per un’amicizia e cooperazione tra i cittadini dell’Europa e del mondo; (altro…)

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus

Nuovi colori, nuove parole

Ieri sera abbiamo riaperto il Presidio con una novità assoluta: i pacifisti americani al nostro fianco. E’ stato un presidio bello, colorato, rallegrato dai nuovi cartelli degli amici americani: Stephanie, Marco e Judith con i quali abbiamo subito solidarizzato. Si è ripreso il sistematico posizionamento dei cartelli, dello striscione e delle bandiere, mentre il nastro isolante passava da una mano all’altra. Subito in sintonia con i nuovi amici che guardavano come fare e poi ci aiutavano. (altro…)

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus

6 aprile, SIT-IN a Montecitorio – Medaglia alla memoria al Parlamento

Il 6 aprile torna alla Camera la Delega al Governo per la revisione dei Codici Penali Militari che prevede, nei luoghi oggetto di missione militare italiana, l’applicazione della legge penale militare di guerra, punendo, tra l’altro, ciò che viene ritenuto illecita raccolta, pubblicazione e diffusione di notizie militari, a danno di giornalisti, membri di ONG e chiunque decida di diffondere “verità scomode”. Le realtà della campagna propongono un SIT-IN dalle ore 12:00 – 17:00 per fermare la revisione dei Codici Penali Militari. (altro…)

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus