Continua la pressione, voce agli enti locali

Dopo lo stop della delega in commissione della Camera, per continuare la pressione viene proposta l’approvazione di ordini dei giorno da parte degli enti locali (municipi, comuni, province e regioni) contro le legge delega sulla revisione dei codici di guerra e di pace (e contro tutto quello che significa: ordinarietà della guerra, limitazioni della libertà d’informazione della stampa e dei diritti dei cittadini militari, ecc.) sulla falsariga dell’odg del Comune di Roma che viene riportato nell’articolo. (altro…)

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus

Giovedì 17 febbraio, Roma: seminario sulla censura preventiva

NO alla censura preventiva sulla guerra!

I promotori della campagna invitano alla mobilitazione contro la riforma dei Codici Militari

Tra pochi giorni la Camera dei Deputati si accinge a discutere una ipotesi di legge di delega al Governo che, se approvata in via definitiva dopo aver già passato l’esame al Senato, negherà la possibilità di informare in modo completo e diretto dalle zone di guerra, applicando attraverso la riforma del codice militare di guerra (e di pace) una censura preventiva. (altro…)

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus

Trento, saluto di pace al monumento al disertore

La Rete di Lilliput del Trentino e il Gruppo di Azione Nonviolenta si appellano per una forte partecipazione in occasione del ritorno in piazza del monumento al disertore, previsto per sabato 12 febbraio dalle ore 16.00 in Largo Carducci, nel centro storico di Trento. Richiamando il valore storico della figura del disertore, il monumento vuole far riflettere su come viene riprodotta nella nostra società la cultura della guerra. (altro…)

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus